Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Area Affari Generali / Settore Servizi Sociali, Pubblica Istruzione, Cultura e Tempo libero / Politiche per la casa / Contributi regionali a favore delle GIOVANI COPPIE per agevolare l'accesso alla prima casa di abitazione

Contributi regionali a favore delle GIOVANI COPPIE per agevolare l'accesso alla prima casa di abitazione

L’Amministrazione Comunale ritiene di prestare un servizio utile e gradito segnalando che la Giunta Regionale, con deliberazione n. 5294 del 02.08.2007, ha previsto l’erogazione di contributi per agevolare l’accesso ed il recupero della prima casa di abitazione, riservato alle GIOVANI COPPIE residenti in Lombardia. Si riportano di seguito, a tal fine, le informazioni essenziali relative al bando emesso dalla Regione Lombardia, precisando che la documentazione completa relativa al bando medesimo potrà essere reperita sul seguente sito della Regione Lombardia www.politicheperlacasa.regione.lombardia.it o, eventualmente, richiesta al Servizio Socio-Culturale del Comune:
 
CONTRIBUTI REGIONALI A FAVORE DELLE
GIOVANI COPPIE
PER AGEVOLARE L’ACCESSO ALLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE
 
 
 
L’Amministrazione Comunale ritiene di prestare un servizio utile e gradito segnalando che la Giunta Regionale, con deliberazione n. 5294 del 02.08.2007, ha previsto l’erogazione di contributi per agevolare l’accesso ed il recupero della prima casa di abitazione, riservato alle GIOVANI COPPIE residenti in Lombardia.
 
Si riportano di seguito, a tal fine, le informazioni essenziali relative al bando emesso dalla Regione Lombardia, precisando che la documentazione completa relativa al bando medesimo potrà essere reperita sul seguente sito della Regione Lombardia www.politicheperlacasa.regione.lombardia.it o, eventualmente, richiesta al Servizio Socio-Culturale del Comune:
 
beneficiari:
Le “giovani coppie”, intese come nucleo familiare composto da due persone di sesso diverso che:

 

· si siano sposate e debbano sposarsi –con rito civile o religioso concordatario- tra il 1° novembre 2006 ed il 30 giugno 2008;
· non abbiano compiuto i 40 anni alla data di presentazione delle domanda.
Il nucleo familiare può comprendere anche altri componenti legati alla coppia da vincoli di parentela di primo grado in linea retta (genitori o figli).
Il nucleo familiare, come sopra determinato, deve risiedere nell’alloggio oggetto di agevolazione; per la giovane coppia non ancora costituita, saranno considerati i soli componenti il nucleo familiare che andrà a risiedere nell’alloggio oggetto di agevolazione.
 
requisiti dei beneficiari:
Alla data di presentazione della domanda, tutti i componendi il nucleo familiare devono:
- essere cittadini italiani, dell’Unione Europea, ovvero cittadino extracomunitari, in possesso di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno almeno biennale e regolare lavoro autonomo o dipendente;
- non aver usufruito di altre agevolazioni pubbliche per la stessa finalità;
- non essere proprietari di altro alloggio adeguato nel territorio della Regione Lombardia;
- essere in possesso di un indice di situazione economica equivalente (ISEE) non maggiore di € 25.000 (venticinquemila), calcolato sui redditi percepiti ed i patrimoni posseduti nell’anno 2006.
Nel periodo compreso tra il 1° novembre 2006 ed il 30 giugno 2008, inoltre, devono:
- aver contratto matrimonio secondo il rito civile o religioso concordatario;
- aver acquistato con atto notarile l’alloggio da terzi a titolo oneroso (sono, pertanto, escluse donazioni, lasciti ed eredità): in questo caso, fa fede la data di stipulazione dell’atto notarile di acquisto, registrato o in corso di registrazione a cura del notaio, oppure l’alloggio deve essere stato costruito da un’impresa privata su area di proprietà del richiedente o essere di proprietà del richiedente ed oggetto di intervento di recupero edilizio: in questo caso fa fede la data di rilascio del certificato di abitabilità;
- aver stipulato un contratto di mutuo o di finanziamento di durata non inferiore a 5 anni;
- risiedere nell’alloggio oggetto di agevolazione.
  
tipologie di intervento ammessi:
- alloggi acquisiti da terzi a titolo oneroso;
- alloggi acquisiti, anche a titolo non oneroso, e recuperati;
- alloggi autocostruiti;
- alloggi acquisiti e/o recuperati;
mediante varie tipologie di prestito di durata non inferiore a cinque anni
 
caratteristiche dell’alloggio:
L’alloggio oggetto di agevolazione deve:
- essere NON di lusso;
- avere le caratteristiche adeguate ad usufruire delle agevolazioni fiscali previste per la “prima casa”;
- avere un valore -di acquisto, di recupero edilizio o di costruzione- non inferiore ad € 25.000,00 e non superiore ad € 200.000 (il valore deve risultare nell’atto notarile di acquisizione, per gli acquisti, o nei contratti di finanziamento per gli alloggi autocostruiti ed i recuperi edilizi);
- la proprietà dell’alloggio deve essere in capo ad uno o più componenti il nucleo familiare per almeno il 50%.
 
caratteristiche del mutuo o del finanziamento:
Il mutuo o finanziamento deve:
- essere intestato ad uno o più componenti il nucleo familiare per almeno il 50%;
- essere stipulato nel periodo compreso tra il 1° novembre 2006 ed il 30 giugno 2008;
- avere durata non inferiore a 5 anni;
- essere stato acceso esclusivamente per l’alloggio oggetto del contributo.
 
entità del contributo:
Una tantum di 5.000 €.
 
presentazione della domanda
La domanda (allegato B) deve essere compilata in ogni sua parte –nel periodo dal 1° ottobre 2007 al 30 novembre 2007- presso uno dei Centri Autorizzati di Assistenza Fiscale (CAAF) convenzionati con la Regione Lombardia, da uno dei componenti il nucleo familiare, purchè intestatario o contestatario dell’alloggio e del mutuo/finanziamento.
I dati dichiarati nella domanda producono effetto di autocertificazione di tutti i requisiti necessari per partecipare al bando e, pertanto, la domanda deve essere sottoscritta dal dichiarante.
L’elenco dei CAAF convenzionati è disponibile sul B.U.R.L. e  sul sito internet della Regione Lombardia.
Il richiedente deve versare al CAAF convenzionato, a titolo di corrispettivo per il servizio svolto, un importo massimo di € 12,00, IVA compresa.
 
apertura bando:       1° ottobre 2007                chiusura bando: 30 novembre 2007
                                              
formazione della graduatoria:
entro 60 giorni dalla chiusura del bando.
La graduatoria verrà determinata secondo il seguente ordine di priorità:
a)giovane coppia costituita esclusivamente da lavoratori atipici, da lavoratori posti in cassa integrazione o in mobilità o da persone non occupate iscritte nelle liste dei centri per l’impiego provinciale;
b) giovane coppia diversa dalla precedente;
c)all’interno di ogni ordine di priorità, la graduatoria verrà ordinata in base all’ISEE in ordine crescente.
 
liquidazione dei contributi:
l’erogazione dei contributi è sottoposta alla conferma/verifica dei requisiti di cui al secondo comma del paragrafo “requisiti dei beneficiari”; la liquidazione avverrà entro tre mesi dalla conferma dei requisiti, seguendo l’ordine di priorità sopra stabilito e fino all’esaurimento delle risorse disponibili.
 
La Regione procederà ad un controllo, anche a campione, delle domande di contributo pervenute.
 
Pompiano, lì 15 ottobre 2007
 
                                                           IL SINDACO                                          
                                               Ing. Maria Angela Marinoni                                

Azioni sul documento

portale dei pagamenti

Fatturazione elettronica

Albo comunale dei volontari civici

bonus energetici

Raccolta differenziata porta a porta

IUC

logo_IUC

Fotovoltaico

Tempo reale
immagine fotovoltaico
Produzione energia elettrica impianto fotovoltaico installato sull'auditorium comunale

Per accedere usare
User: comunepompiano
Password: cmkeueir

 

Links

Comune di Pompiano

Piazza Sant'Andrea, 32 - C.A.P. 25030 Pompiano (BS)
Tel. 0309462011


Casella di posta certificata

protocollo@pec.comune.pompiano.brescia.it


P.IVA 00612510982